Le pubblicazioni

In questi anni sono stati pubblicati alcuni libri sulla "Storia della Confraternita" di mons. Luigi Renzo già Cappellano della stessa ed ora Vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea; sul "Venerdì Santo a Rossano" di Giuseppe Calarota e  un "DVD Documentario" a cura di Giuseppe Calarota. Online libri sfogliabili in PDF a fine articolo.
La confraternita dell'Addolorata di Rossano        di Luigi Renzo

Sabato 28 gennaio 2006 alle ore 17.00,  nel Salone degli Stemmi in Arcivescovado, è stata

presentata l’ultima ricerca curata da mons. Luigi Renzo edita dalla “Grafosud” intitolata, La confraternita dell’Addolorata di Rossano.

Lo ha spiegato lo stesso autore nella Prefazione del libro

il perché di questa pubblicazione: «L’occasione del V anniversario dell’approvazione dello Statuto (15 gennaio 2001-2006) offre l’opportunità di rivisitare il suo cammino storico al fine di riscoprirne la ricchezza della spiritualità ed il valore testimoniale, che vanno al di là della semplice organizzazione della pur meritevole Processione dei Misteri del venerdì santo».

Moderatore della serata è stato Antonio Capano, Direttore dell’Ufficio Pastorale della Comunicazione Sociale, che ha salutato i convenuti ed i relatori, in special modo s.e. mons. Giuseppe Agostino, arcivescovo emerito di Cosenza-Bisignano. Nel suo intervento introduttivo l’arcivescovo mons. Cassone, ha messo in evidenza che tali opere scritte rievocano una memoria storica affinché non se ne perda il ricordo. Inoltre – ha ricordato –, quanto Giovanni Paolo II scriveva a proposito delle confraternite, “anche dai congregati si aspetta il dono della testimonianza e della carità”. “La confraternita – ha continuato il presule – fa riferimento alla parrocchia, non cammina da sola”. Il Priore dell’Arciconfraternita rag. Alberto Garofalo, ha ringraziato di cuore a nome suo e di tutti i confratelli mons. Renzo per quello che rappresenta e ha rappresentato per l’arciconfraternita dando una vera spinta propulsiva per il rilancio della stessa .“I fiori non devono mai appassire e devono essere sempre coltivati, come anche le confraternite sono un’esperienza storicamente da studiare. Il lavoro che ha presentato mons. Renzo mostra uno spaccato storico”. Con queste parole mons. Agostino ha aperto la sua relazione. Tutto il suo discorso è stato incentrato su alcuni punti salienti riguardante la religiosità popolare della nostra terra di Calabria, sottolineando che le confraternite sono delle aggregazioni laicali, ecco perché dal nome significa vivere in fraternità, scoprire il volto dell’altro. Sono seguiti poi alcuni interventi da parte del pubblico presente. L’autore, a conclusione, ha ringraziato mons. Agostino della sua presenza e gli ha consegnato in dono, come segno di riconoscenza e di gratitudine, un quadro raffigurante San Nilo dell’artista Casazza. Inoltre, ha dato alcune delucidazioni su alcuni quesiti che gli erano stati posti durante gli interventi.

Alla fine, il moderatore Capano ha chiuso la serata con un passo della Lettera Enciclica Deus Caritas est di Benedetto XVI “[Maria dei Dolori] …accetta di essere trascurata nel periodo della vita pubblica di Gesù, sapendo che il Figlio deve fondare una nuova famiglia e che l'ora della Madre arriverà soltanto nel momento della croce, che sarà la vera ora di Gesù (cfr Gv 2, 4; 13, 1). Allora, quando i discepoli saranno fuggiti, lei resterà sotto la croce (cfr Gv 19, 25-27); più tardi, nell'ora di Pentecoste, saranno loro a stringersi intorno a lei nell'attesa dello Spirito Santo (cfr At 1, 14)”.

Questa bella immagine dell’Addolorata, indica che ai congregati, come ha ricordato anche mons. Agostino di andare oltre il Venerdì Santo e di guardare verso la risurrezione.

Giuseppe Calarota

Guarda le foto della presentazione del libro di Luigi Renzo - gennaio 2006 -
Guarda le foto della mostra fotografica, in occasione della presentazione del libro di Giuseppe Calarota - marzo 2009 -
Venerdì Santo a Rossano tra immagini e memoria - Diario fotografico                                 di Giuseppe Calarota

Giuseppe Calarota ha coronato il suo sogno: vedere pubblicato il volume “Venerdì Santo a Rossano tra immagini e memoria - Diario fotografico”. Si tratta una sorta di “processione” per immagini - che parte dalla fine degli anni Venti del secolo scorso e arriva ad oggi - delle vicende più significative che hanno accompagnato e accompagnano la vita dell’Arciconfraternita dell’Addolorata - in particolare maniera attraverso i riti del Venerdì Santo - realizzata con il fi ne di valorizzare e rendere sempre più vive le tradizioni popolari di Rossano. L’opera è stata presentata nella “Sala Rossa” del Palazzo delle Culture (ex Convento di san Bernardino) nel cuore del centro storico di Rossano.

Il Sindaco di Rossano Prof. Francesco Filareto ha dato una precisa lettura del libro: “Illustra le varie fasi della Settimana Santa a

Rossano, ossia dell’evento più alto e misterioso della teologia e della liturgia cristiane”. Significativo, pur nella sua brevità, l’intervento del Sac. Don Tonino Longobucco, Cappellano dell’Arciconfraternita e Parroco del Duomo, che ha dato un senso all’attualità dell’impegno dei confratelli nella società contemporanea.

Il Rag. Alberto Garofalo, Priore dell’Arciconfraternita, partendo dai riti della Settimana Santa a Rossano, ha spiegato con chiarezza il più intimo e mistico significato delle attività che vengono poste in essere nel corso dell’anno. L’Avv. Natale Graziano, Assessore comunale alla Pubblica Istruzione e ai Beni Culturali, ha richiamato l’attenzione dei presenti sulla fatica di Calarota “sapiente mix di immagini e di richiami forti a personaggi e luoghi cari a tutti i rossanesi”. L’Ing. Francesco Rizzo, Presidente del Galajs, ha manifestato soddisfazione per aver cofinanziato su proposta della Pro Loco di Rossano e del suo Presidente l’opera di Calarota che va letta come una sorta di “racconto” non solo delle tradizioni religiose di Rossano ma delle “Terre Jonicosilane”. Domenico Bloise, Presidente del Comitato dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia per la Calabria, si è compiaciuto per il valore storico-culturale del libro e dell’attività della Pro Loco rossanese.Il Dott. Federico Smurra, giovane e valido Presidente della Pro Loco di Rossano, che ha favorito con un intelligente intervento la nascita del libro e ha collaborato in ogni istante nella riuscita della presentazione e delle manifestazioni collaterali, ha ripercorso per grandi linee la vita dell’Ente da lui presieduto. Mons. Francesco Milito, Vicario Episcopale per la Cultura e per l’Ecumenismo, nonché docente di Storia della Chiesa al “San Pio X” di Catanzaro, ha presentato il libro da par suo, facendo rivivere i riti della Settimana Santa, attraverso i quali si “vive un ritorno alle fonti della fede che ha nel Mistero Pasquale l’apice”. L’Arciconfraternita dell’Addolorata riesce ogni anno e tutto l’anno a far riflettere sulla Passione di Gesù. Giuseppe Calarota ha fornito ulteriori chiavi di lettura del suo libro che ha fatto entrare nelle case dei rossanesi “tante suggestioni ed emozioni”. Al termine dell’intervento ha deliziato i presenticon una bellissima video proiezione e un documentario da lui curati. Sono altri mirabili segni della sua bravura, frutto di amore verso l’Arciconfraternita nella quale è cresciuto.

La serata era conclusa da S.E. Rev. ma Mons. Santo Marcianò, che con estrema chiarezza ha dato una chiave di lettura del libro alla luce della Settimana Santa, nonché della Passione e Morte di Nostro Signore Gesù, che vede nella Sua Risurrezione il momento più elevato di un cammino di Fede, di speranza, di carità. Insieme con il Presule, i presenti hanno potuto riflettere in modo più approfondito sulle tradizioni maggiormente significative, ispirate dalla pietà popolare, riscoprendo viepiù la Passione e la Risurrezione del Signore, sorgente della nostra salvezza.

Accanto alla presentazione del libro, l’Arciconfraternita ha organizzato una mostra documentaria nella “sala grigia” di palazzo S. Bernardino e una mostra documentaria nella propria chiesa. Molto seguito anche il Concerto di musica sacra in Cattedrale.

Pier Emilio Acri

Guarda le foto della presentazione del libro di Giuseppe Calarota - marzo 2009 -
Guarda le foto del concerto "Le 7 parole di Gesù", a cura dell'Orchestra dei Fiati Mediterranea di Amantea, in occasione della presentazione del libro di Giuseppe Calarota
- marzo 2009 -
Da un articolo di Marco Lefosse
a Rossano... Come Siviglia il secolare corteo dei "Misteri"

Clicca sulla foto e leggi

La confraternita dell'Addolorata di Rossano 
... cronistoria di un cammino
di Giuseppe Calarota

CORIGLIANO-ROSSANO (CS) - E’ stato presentato sabato 10 Novembre,  presso i gremiti locali della Chiesa dell’Addolorata di Rossano, il libro del Vice Coordinatore per la Calabria della Confederazione delle Confraternite delle diocesi d’Italia Giuseppe CALAROTA “LA CONFRATERNITA DELL’ADDOLORATA DI ROSSANO …CRONOSTORIA DI UN CAMMINO”, che rappresenta la seconda tappa di un percorso iniziato nel 2005 da S.E.R. Mons. Luigi RENZO, Vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, già padre spirituale della Confraternita ed autore del libro “LA CONFRATERNITA DELL’ADDOLORATA DI ROSSANO”.

Davanti ad un folto, attento ed qualificato pubblico, moderati dalla giornalista Stefania SCHIAVELLI, sono intervenuti il Coordinatore regionale della Confederazione delle confraternite della diocesi d'Italia Antonio PUNTURIERO, che ha presentato i saluti della Confederazione a nome del Presidente Francesco ANTONETTI, che in un messaggio telefonico all’autore – ha voluto far sentire la sua presenza, lodando l’iniziativa – e dell’Assistente Nazionale S.E.R. Mauro PARMEGGIANI. Presenti, inoltre, il Coordinatore della Basilicata Rino BISIGNANO, i Vice Coordinatori della Calabria e diversi confratelli convenuti dalla Calabria.

Ad aprire i lavori il Delegato diocesano delle confraternite don Nicola ALESSIO, il Padre Spirituale Don Pietro MADEO, il Priore Alberto GAROFALO e il Presidente della Pro Loco Federico SMURRA.

A presentare l’opera il confratello Avv. Antonio CALOREO Vice Coordinatore della Calabria e Presidente dell’Unione diocesana delle confraternite dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace. A nome dell’Arcivescovo S.E.R. Giuseppe SATRIANO, assente per motivi di famiglia, a trarre le conclusioni, il Vicario Generale Don Pino STRAFACE.

A conclusione vi è stato il saluto dell’Autore Giuseppe Calarota che ha curato una breve video proiezione. Al termine applausi e complimenti dei numerosi intervenuti per il bellissimo lavoro fatto.

L’iniziativa organizzata dalla Confraternita rossanese è stata patrocinata dall’Arcidiocesi di Rossano-Cariati e dalla Confederazione delle Confraternite delle Diocesi d’Italia, con il supporto della Pro Loco di Rossano “La Bizantina”. Si ringraziano i Partner della presentazione: Gruppo Donatori Fratres Rossano Francesca Zicarelli, Grafosud, Federazione Nazionale Agricoltura Regione Calabria, Complesso Bandistico “Nicola Gorgoglione” di Pietrapaola, Bar Gelateria Capani, Panificio Levante, Studio fotografico Santella, Autofficina F.lli Ruffo, Ferramenta Campana.

Video Presentazione libro

Questo video è stato realizzato da Giuseppe Calarota in occasione della presentazione del libro "La confraternita dell'Addolorata di Rossano ...cronistoria di un cammino

Documentario Arciconfraternita di Maria
S.S. Addolorata di Rossano (CS)

Questo video è stato realizzato da Giuseppe Calarota (autore del Diario Fotografico sul Venerdì Santo a Rossano), in collaborazione con la Pro Loco di Rossano

Venerdì Santo a Rossano
Guarda le foto della presentazione del libro di Giuseppe Calarota - ottobre 2018

Copyright © 2006 Confraternita Maria SS. Addolorata. •  Piazza Duomo •  87067 ROSSANO (CS) • 

Tutti i diritti riservati. Realizzazione sito web curata da Giuseppe Calarota. On line dal 3 ottobre 2006.

arciconfraternitarossano@virgilio.it - giu.calarota@virgilio.it

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now